MARIA CRISTINA DE CESARE – Notaio

Durante gli studi superiori pensavo di diventare commercialista, invece durante un incontro orientativo con le facoltà universitarie scelsi di studiare Giurisprudenza e avviarmi alla carriera notarile. Oltre agli anni accademici, il percorso di studio ed esami è durato quasi un decennio. Sono stati anni di assenza dalla quotidianità perché ero impegnata a studiare, ma non mi è pesato. Ero contenta e soddisfatta di quanto stavo facendo. Ho affrontato questo periodo della vita con altre sei compagne, e tutte abbiamo superato il concorso. Per arrivare al traguardo bisogna essere studiosi e competenti, ma anche molto tenaci.

Sono diventata Notaio nel 2014 e fino alla scorsa estate sono stata associata in uno studio. Dalla scorsa estate ho scelto di iniziare il cammino in autonomia. Si pensa che il lavoro del Notaio sia di grande prestigio e di routine, invece è un lavoro molto impegnativo caratterizzato dal peso della responsabilità legislativa data dal nostro sigillo che ci qualifica come pubblici ufficiali.

Mi occupo di quanto compete la professione, ovvero: diritto commerciale, diritto successorio, diritto della famiglia, contratti e obbligazioni e diritto immobiliare. Oltre a materie quali la volontaria giurisdizione collegata alla partecipazione di minori e incapaci agli atti pubblici o la gestione e la ripartizione dei patrimoni immobiliari dei coniugi nei casi di separazione o divorzio in sinergia con gli avvocati. Mi occupo di tutto ciò tenendomi sempre aggiornata sull’evoluzione delle normative e le novità che riguardano la materia.

La mia ottica di lavoro è di relazione, improntata sul rapporto umano, per avere dei clienti soddisfatti. Le pratiche sono sempre personalizzate: prediligo infatti la qualità e sono molto scrupolosa, impiegando il tempo necessario per svolgere un lavoro eccellente. Le persone si rivolgono a me perché sanno di trovare un servizio di livello.

Contatti: https://notaiodecesaretorino.it/